top of page

Corsi di disegno acquerello
e gouache

©

I laboratori di tecniche di disegno ed acquerello sono dei veri e propri luoghi di esplorazione di forme, colori, storie e racconti. In particolare verranno esplorate tematiche botaniche e tematiche legate allo studio della figura umana a partire dall’anatomia fino ad arrivare allo studio del ritratto e della figura dal vero.

PHOTO-2023-02-01-08-28-36.jpg
PROGRAMMA DEL CORSO

DISEGNO PER LA PITTURA

Obiettivi formativi 

Far acquisire le competenze del disegno a mano libera, fornire strumenti tecnici e metodologici che accompagnino attraverso il percorso che parte dalle prime fasi: schizzi, studi preliminari, bozzetti,  e si sviluppa attraverso studi dettagliati dei  particolari anche con l’inserimento delle luci e delle ombre attraverso le varie tecniche di ombreggiatura. Mettere in condizione l’allievo di realizzare un disegno definitivo ed in scala per poter essere dipinto con le diverse tecniche delle tempere naturali o acriliche e della pittura ad olio su supporti eterogenei: carta, tavola, tela, parete. 

Metodologia di svolgimento

Durante la prima parte del corso si studieranno i rudimenti del disegno: le tipologie di supporti rappresentati dalle carte nelle loro diverse grammature e caratteristiche; si sperimenteranno gli strumenti classici: le varie tipologie di matite (le loro durezze, morbidezze e grammature diverse a seconda delle case di produzione), le sanguigne, i carboncini, i pastelli acquerellabili a cera ad olio, le varie tipologie di gomme e di sfumini. Si sperimenteranno le loro proprietà e specificità attraverso esercizi semplici in cui gli studenti verranno stimolati a realizzare delle campiture con le tecniche del tratteggio, del tratteggio incrociato e delle diverse tecniche grafiche di puntinato. Parallelamente ci si concentrerà sullo studio delle forme geometriche piane e sulla loro rappresentazione nello spazio. Contestualmente verranno forniti i principi fondamentali dell’assonometria e della prospettiva necessari per fare entrare gli studenti nel complesso mondo della rappresentazione tridimensionale. Si passerà in un secondo momento allo studio di soggetti più complessi ed articolati: oggetti, architetture e soggetti legati alla natura ed al paesaggio. Si prenderanno in esame alcune opere dei maestri del cubismo e se ne analizzeranno i principi compositivi. A partire dagli spunti delle opere analizzate si chiederà agli studenti di scegliere dei soggetti per realizzare una composizione. A partire da essa si attraverseranno le varie fasi: lo schizzo, lo studio preparatorio, il bozzetto, il disegno definitivo da riportare in scala su cartoncino, tavola o su tela per poter essere trattato nelle sue luci ed ombre con le varie tecniche studiate. Una parte del corso sarà dedicata allo studio dell’anatomia a partire dalle proporzioni e volumetrie principali. Attraverso esercizi pratici entreremo in contatto con i maestri della Grecia Classica e del Rinascimento e con i modi con cui hanno raffigurato i loro modelli nelle diverse posture e movimenti riproducendo alcuni soggetti di particolare interesse storico artistico, studiandone alcuni particolari anatomici.


DISEGNO DI ANATOMIA

Obiettivi formativi

- educare la capacità del vedere e di osservare la FORMA del corpo umano nella sua dimensione volumetrica, plastica e spaziale.

- acquisire un metodo di lavoro efficace che consenta allo studente di rappresentare, progettare e ricostruire il corpo umano sia in condizione di statica che di dinamica.
- educare lo studente alla progettazione in rapporto alle misure antropometriche .

Metodologia di svolgimento

Il corso è costituito da lezioni teoriche frontali attraverso l’uso di lavagne luminose e lavagne classiche su cui verranno descritte  le componenti anatomiche oggetto di studio, le caratteristiche scientifiche ed il loro funzionamento; parallelamente verranno svolte in aula le esercitazioni pratiche, finalizzate a fare entrare in contatto diretto gli studenti con il disegno dal vero attraverso la riproduzione da manichini e riproduzioni 3D delle varie parti anatomiche. Sarà incentivato l’uso di diversi strumenti per il disegno: dalle matite di varie morbidezze, ai pastelli, ai carboncini. Si sperimenteranno diversi supporti: dalle carte di vari formati e grammature alle carte da spolvero, cartoncini, alle tele. Le Lezioni teoriche e pratiche sono incentrate sulla figura umana, lo studio delle proporzioni, le figure geometriche semplici all’interno delle quali saper individuare ed inserire le varie parti del corpo; le relazioni tra le componenti del corpo, la figura femminile e la figura maschile; la figura seduta, la figura in piedi, la figura di profilo;  la struttura scheletrica e le sue componenti.   La struttura muscolare e le sue componenti. Si effettueranno esercitazioni di disegno dal vero in aula su tutti gli argomenti affrontati. 


TECNICHE DELL’ACQUERELLO DEL PASTELLO E  DELLE TEMPERE GOUACHES

 

I laboratori di tecniche di acquerello, pastello e tempera gouaches sono dei veri e propri luoghi di esplorazione di forme, colori, storie e racconti. Con l’acquerello in particolare verranno esplorate tematiche botaniche,: Con le tecniche del disegno si esploreranno e tematiche legate allo studio della figura umana a partire dall’anatomia fino ad arrivare allo studio del ritratto e della figura dal vero. Una parte dello studio si concentrerà  sul ritratto, sulle espressioni umane, sui sentimenti che abitano i volti di famiglie, di storie e di un paesaggio  antropologico tutto da esplorare.

 

Metodologia di svolgimento

 

Tecniche dell’acquerello: si esploreremo i principi fondamentali della tecnica per velature (wet on dry e wet on wet). Una parte del corso è destinata all’acquisizione di competenze legate alle caratteristiche dei pigmenti (i timbri cromatici, le brillantezze, le tonalità, le caratteristiche di opacità e trasparenza) e le loro suddivisioni in colori primari, secondari e terziari. I modi e metodi più complessi di stesura del colore verranno affrontati attraverso esercitazioni sulle mescolanze tonali direttamente su supporto,  e sull’importanza del dosaggio delle percentuali di pigmento ed acqua per una corretta stesura della campitura. Si esploreranno le caratteristiche delle varie carte, le grammature e le loro proprietà messe a disposizione dal mercato e si eseguiranno soggetti botanici e paesaggistici esplorando le varie modalità di stesure. 

Tecniche di colorazione a pastello (cera, olio, graffite): In una prima parte del modulo verranno svolte esercitazioni pratiche per fornire competenze sulle diverse tecniche di campiture che si possono ottenere attraverso sovrapposizioni cromatiche e trattamenti grafici specifici. Si esploreranno le caratteristiche dei pastelli (le loro morbidezze, le loro pastosità, le diverse tonalità cromatiche). In funzione dei soggetti da trattare cromaticamente, (soggetti architettonici, paesaggi, volti), si studieranno le diverse tecniche di colorazione: la tecnica del tratteggio, la tecnica della campitura piatta, la tecnica di passaggi di più livelli tonali sovrapposti, la tecnica delle textures miste, la tecnica del pastello acquerellabile.

Tecniche di colorazione a tempera  guaches: In una prima fase si andranno a studiare i pigmenti che il mercato mette a disposizione (le polveri: naturali, minerali, chimiche) ed i loro leganti: colle, oli, uovo ed altre miscele polimeriche in commercio ed i colori acrilici a tempera e ad olio nelle diverse composizioni e marche direttamente offerti dal mercato). Attraverso la sperimentazione di varie tecniche e trattamenti pittorici: campiture piatte, rigatino con pennelli di diverse dimensioni, si andranno ad esplorare i risultati che si ottengono sui vari supporti: carta, cartoncini, tavola di legno trattata, tela.  Successivamente ogni studente sceglierà una tecnica da approfondire e di essa ne studierà dettagliatamente tutte le caratteristiche. Saranno affrontate anche le modalità diverse di preparazione dei supporti con gessi e altri trattamenti.

Afsane Mitus Moghaddam

Docente del corso  

MARia chiara calvani

nata a Perugia il 03/08/1975. 
Diplomata presso l’Istituto Statale d’Arte Bernardino di Betto di Perugia. Consegue la Laurea in Architettura presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” - Facoltà  “Ludovico Quadroni”. Ha insegnato “fondamenti di informatica applicati alle arti visive e plastiche” presso l’accademia di Belle Arti di Roma.  Dal 2005 Organizza laboratori  artistici presso l’Università di Architettura di Ascoli Piceno. Dal 2018 tiene laboratori di acquerello e di disegno  in diverse sedi istituzionali pubbliche e private. La sua  ricerca artistica negli ultimi tempi si è concentrata sulle forme di ritualità nelle diverse culture, sugli elementi comuni che si trovano nei riti alla radice dei culti dei diversi popoli attraverso lo studio di aspetti legati al folklore popolare (fiabe leggende, filastrocche, usi e costumi e aspetti legati all’artigianato) e su ciò che resta di questo immaginario nei comportamenti e nei riti attuali dei gruppi sociali. Ha partecipato a diverse residenze d’artista in Italia ed all’estero: Macedonia, Bulgaria, Ucraina, Romania, Estonia ,Lituania, Slovacchia dove ha esposto il suo lavoro in gallerie d’arte, Istituti di cultura ed altri luoghi pubblici.

Struttura Corso
Info e Prenotazione

Frequenza: 

Tel (+39) 06 31074353

Cell. 339 4526583

3bgallery.arte@gmail.com

1 volta a settimana, 2 ore

bottom of page